Lamberti al timone dell’Associazione operatori ex Usl 48

La dottoressa Rossella Lamberti, giovanissima medico-chirurgo specializzata in Chirurgia plastica, è stata eletta presidente dell’Associazione Operatori Sanitari ex Usl 48; vice presidente sarà il…
29 novembre 2018
La dottoressa Rossella Lamberti, giovanissima medico-chirurgo specializzata in Chirurgia plastica, è stata eletta presidente dell’Associazione Operatori Sanitari ex Usl 48; vice presidente sarà il dottor Vittorio Salvatore, tesoriere il dottor Pasquale Aliberti, segretario il dottor Antonio Vitale.
L’Assemblea dei soci ha deciso di intitolare l’Associazione al dottor Pasquale Lamberti, papà del neo eletto presidente, che ne fu fondatore nel 1984 diventando il più prestigioso sodalizio territoriale di categoria Cava-Vietri, ottenendo in oltre 30 anni numerosi successi nel campo della sanità. Questi i nominativi del nuovi eletti che affiancheranno la Presidenza: i dottori Vincenzo Baldi, Concetta De Rosa, Marco De Sio, Elvira Ragni, Mario Salsano, Matteo Tortora Della Corte, Roberto Coletta, Nicola Sernicola, Giuseppe Landi, Ivan Ambrosano. L’Associazione continuerà a promuovere e favorire lo scambio di esperienze fra le varie categorie di operatori sanitari migliorando il livello e la qualità delle prestazioni professionali in un’unità di intenti, nonché contribuendo a rappresentare le esigenze del territorio ai tavoli tecnici sanitari istituzionalmente costituiti.
«È necessario un processo di riorganizzazione dell’assistenza sanitaria territoriale – ha sottolineato la dottoressa Lamberti – per garantire un’ancora più qualificata continuità assistenziale in grado di rispondere ai bisogni socio-sanitari della popolazione promuovendo sistemi di incentivazione. Solo in tal modo si potranno decongestionare i presidi ospedalieri da prestazioni che possono essere trattate da un altro livello assistenziale, con minore aggravio sulla spesa pubblica e maggiore appropriatezza delle cure: la Community care, dunque, come modello di integrazione socio- sanitaria a livello territoriale».

I commenti sono chiusi.